Small Basic: Introduzione & “Hello World”

L’articolo pubblicato da Filippo Signora e Giulia Olivieri (classe 2AL4) vuole essere un’introduzione alla programmazione in Small Basic indicando le fonti per una documentazione iniziale ed il download dell’IDE gratuito. Segue un semplice esempio di programmazione fornendo il codice per il classico primo programma “Hello World”.

Small Basic

Decenni fa i linguaggi di programmazione erano piuttosto semplici e facili da imparare, ma nel corso degli anni si sono evoluti fino diventare molto più complessi e difficili. Al giorno d’oggi le persone che si cimentano nella programmazione ed iniziano da zero essendo alle “prime armi” non riescono ad imparare data l’elevata complessità dei linguaggi e delle interfacce sviluppate da esperti del settore. Riconoscendo questo problema, Microsoft ha creato nel 2008 una nuova versione semplificata del linguaggio di programmazione BASIC, chiamata Small Basic.

Small BasicSmall Basic funziona solo su PC Windows (forse in Linux con emulatore) ed è probabilmente il più semplice, più facile e più divertente linguaggio di programmazione testuale. È però possibile anche creare giochi divertenti ed applicazioni di interfaccia alla robotica educativa proprio con questo linguaggio.

Lo si può scaricare dal sito Microsoft
Small Basic Download

Vantaggi

Uno dei vantaggi che rende la scrittura di programmi più semplice è l’auto-completamento delle parole (istruzioni) mentre si digitano i comandi nell’editor testuale.

Solitamente appare un popup con una lista di voci disponibili per l’auto-completamento della parola come riportato nell’esempio qui a lato dove all’inserimento delle lettere iniziali write… appare il suggerimento WriteLine per il comando di scrittura in output.

Questa tecnica particolare di auto-completamento in inglese viene chiamata “intellisense” ed aiuta sia a digitare i propri programmi più velocemente, sia, nello studio e nella scoperta, per i principianti, di nuove funzionalità e nuove istruzioni. Infatti a lato del comando appare un breve testo che spiega il comportamento di quella particolare azione.

Un altro vantaggio soprattutto per aiutare i principiati nello sviluppo di codice consiste, in fase di esecuzione del programma, nel mostrare un popup quando si commette un errore che indica utili suggerimenti e possibili soluzioni.                                                     

I Programmi in Small Basic

Un tipico programma Small Basic è costituito da un insieme di istruzioni. Ogni riga del programma rappresenta un’istruzione e ogni istruzione è un comando per il computer.

Prima dell’esecuzione di un programma, Small Basic genera il codice compilato per il sistema operativo Microsoft Windows che consiste in istruzioni tradotte più a basso livello rispetto a quanto scritto dal programmatore. L’esecuzione di un programma Small Basic procede quindi con l’attivazione del corrispondente programma generato che ha estensione exe. Il computer esegue ogni istruzione ritornando i risultati attesi dal programma.

Hello world

Il seguente esempio stampa il famoso testo “Hello World”, uno dei primi programmi per chi impara un nuovo linguaggio di programmazione, generalmente il primo passo nel mondo dello sviluppo di codice.

Di seguito si riporta una schermata con l’unico comando in codice Small Basic che, dopo aver premuto il bottone “Esegui” (o il tasto F5), mette in output attraverso il prompt dei comandi la scritta “Hello World”.

 

Olivieri Giulia (olivieri.giulia2000@gmail.com)
Signora Filippo (signorafilippo@gmail.com)

01 - Introduzione & 'Hello World' Small Basic

Pubblicato in Programmazione, Small Basic